Come produco

Cultura e Ambiente

Il paesaggio agricolo è il risultato di un lungo processo di addomesticamento della natura. Da un lato, vi è appunto la natura, con il modellamento del terreno, il suolo, l’acqua, l’esposizione solare, il microclima. Dall’altro lato, vi è il lavoro dell’agricoltore, con le sue tecniche e i suoi strumenti di produzione, i tipi di colture, ma anche la sua cascina, la rete di strade e sentieri per accedere ai fondi e al resto del territorio, la rete irrigua. Questo rapporto tra uomo e natura, nel suo equilibrio "antico" è una risorsa da preservare a garanzia del nostro futuro: 
il salvataggio dell'identità del paesaggio e del suo legame con il lavoro dell'uomo rappresenta il mantenimento della memoria, della storia ma anche dei valori di riferimento della comunità
il mantenimento delle attività umane sostenibili, se equilibrate, come l'agricoltura (soprattutto quella biologica) sul territorio significano indirettamente arginare il dissesto del territorio stesso.
Per questi motivi mi sforzo di recuperare uliveti in via di abbandono, compatibilmente con le mie forze, per riportarli in un contesto di ciclo produttivo. Salvare un uliveto significa salvare la storia della comunità, il territorio dall'erosione delle acque, la natura dall'ingordigia della cementificazione.

Il Frantoio e la funzione sociale

Il frantoio dell'azienda è, per mia scelta, pubblico, accoglie e "lavora" le olive di tutta la comunità di Balestrino e dintorni. Piccole e piccolissime aziende agricole, produttori individuali, chiunque può portare quantità anche minime per sola autoproduzione famigliare. Nella stagione della spremitura il frantoio diventa un luogo di incontro, di scambio, di discussioni e pettegolezzi, esattamente come era secoli fa. Interrompere questa funzione significa distruggere quella ragnatela indefinita ma essenziale di presenza e cura del territorio, di capacità e competenze tramandate di padre in figlio, di resistenza all'abbandono delle terre.

Filiera corta e consumo consapevole

Sono convinto della necessità che tra produttori e consumatori, senza intermedie tentazioni speculative, si determini un patto. L'interesse comune è il bene comune: qualità del cibo, giusto guadagno e giusto prezzo, cura e sostenibilità ambientale. Per questo motivo vendo direttamente, in azienda o a gruppi (Gas, informali), comunque ci tengo a comunicare che dietro al prodotto non c'è solo un macchinario, ma idee, progetti, valori, speranze......

©2019 Azienda Agricola Ronco Giuseppe
via Panizzi 10 - 17020 Balestrino (SV) - P.I.00646190090

Search